OAPPC Udine
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

MOSTRA “NULLA E’ PERDUTO”

13 Dicembre 2020

(fine mostra)

FINO AL 13 DICEMBRE 2020

CASA DELLE ESPOSIZIONI, ILLEGIO, TOLMEZZO

 

Klimt, Van Gogh, Monet per Illegio 2020.

“Vedere con commozione che la vita e la bellezza non s’arrendono”. E’ questo il nucleo tematico, illustrato dal direttore artistico don Alessio Geretti, della 16/a mostra d’arte internazionale di Illegio (Udine), che aprirà al pubblico il 4 luglio nella Casa delle esposizioni.
Intitolata “Nulla è perduto”, la mostra, realizzata dal Comitato di San Floriano in partnership con Sky Arte, Factum Arte di Madrid e con Ballandi Arts, offrirà una carrellata di celebri opere d’arte scomparse e poi prodigiosamente riapparse, “grazie a studi e ritrovamenti o all’ingegno umano che non si arrende davanti alle più irreparabili sciagure – ha spiegato Geretti – lanciamo un messaggio per il mondo provato dalla vicenda della pandemia ma che non ha perduto il coraggio di rinascere”.
Fino al 13 dicembre, a Illegio si potranno vedere opere distrutte o perdute, ma poi ritrovate o risorte. Tra queste, sette capolavori firmati da Johannes Vermeer, Franz Marc,Tamara de Lempicka, Vincent van Gogh, Gustav Klimt, Claude Monet e Graham Sutherland, smarriti per sempre, ma tornati alla luce grazie alle tecnologie di Factum Arte. E poi il San Matteo del Caravaggio per la Chiesa di San Luigi dei Francesi a Roma, ricostruito dall’artista Antero Kahila di Helsinki, e le vetrate della facciata principale della Cattedrale di Chartres, rimaterializzate nel laboratorio di San Bellino di Rovigo da Sandro Tomanin e dai suoi collaboratori. Infine, anche alcune opere ‘fisicamente’ ritrovate. (ANSA)

Ulteriori informazioni: https://www.illegio.it/

Dettagli

Data:
13 Dicembre 2020
Note:
fine mostra

Luogo

Casa delle esposizioni
Illegio, Italia + Google Maps