Comunicazioni

10
Ago

CHIUSURA SEGRETERIA PER FERIE ESTIVE

Si comunica che la Segreteria dell’Ordine resterà chiusa per le ferie estive dal 13 al 31 Agosto compresi.

Fino a venerdì 10 Agosto l’orario di apertura al pubblico rimarrà invariato.

10
Ago

NUOVO CODICE IBAN DELL’ORDINE

Si comunica che la Cassa di Risparmio FVG  ha cambiato denominazione diventando Intesa San Paolo.

Di seguito le nuove coordinate:

Coodinate bancarie Ordine Architetti P.P.C. della Provincia di Udine:

INTESA SAN PAOLO
FILIALE DI UDINE – VIA CAVOUR
IBAN: IT09O0306912344100000008138

10
Ago

DISATTIVAZIONE CASELLE AWN

Si comunica che è in atto la riorganizzazione del servizio di posta AWN annunciata con il censimento dell’ottobre 2017. Il servizio di posta erogato gratuitamente a tutti gli iscritti all’albo, dal CNAPPC fin dal 1998, aveva necessità, in virtù dei cambiamenti tecnologici nel tempo intervenuti, di essere ripensato per offrire un servizio di qualità in linea con il mercato attuale.

Pertanto il servizio di posta AWN terminerà il 28/9/2018 con la disattivazione delle caselle per coloro che non avranno espressamente confermato la volontà di mantenimento del servizio. Si consiglia di effettuare – prima di tale data – un salvataggio della posta e di quanto presente in rubrica, nel calendario e nei documenti condivisi.

Contrariamente a quanto comunicato in precedenza, il costo del servizio continuerà ad essere sostenuto dal CNAPPC per  coloro che vorranno continuare a riconoscersi nel sistema di posta AWN, ma che dovranno darne esplicita adesione, confermando – attraverso il portale www.idcloud.it – la casella attualmente attiva, direttamente alla Società Innovazionedigitale Srl che gestisce il servizio.

I professionisti iscritti all’albo, attraverso l’accesso al portale suddetto dovranno utilizzare il codice promo AWN-2018 che consentirà il mantenimento della casella già utilizzata a titolo gratuito, mentre avranno applicato uno sconto da convenzione per l’eventuale acquisto di una casella elettronica Standard o Professional.

Invece, agli utenti AWN che hanno richiesto – attraverso il censimento dell’ottobre 2017 – di mantenere la casella di posta solo ed esclusivamente come “Alias”, verrà richiesto -attraverso l’invio di una email da parte della Società che gestisce l’Albo Unico Nazionale – di confermare l’indirizzo personale ordinario (non pec) nel quale si vuole che venga reindirizzata la posta inviata sulla casella awn/archiworld.
L’indirizzo da confermare è quello eventualmente presente nell’Albo Unico Nazionale.
L’accesso alla pagina di conferma avverrà tramite un link riportato nella email, previo inserimento delle “credenziali di accesso centralizzato ai servizi” in possesso dell’utente.

Si ricorda che è possibile richiedere ulteriori informazioni e ricevere assistenza scrivendo a assistenza@awn.it.

 

10
Ago

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

Si segnala agli iscritti che l’Ordine, fin dallo scorso anno, ha attivato la convenzione quadro “Alternanza Scuola Lavoro” con l’Istituto Statale d’Istruzione Superiore “Liceo Scientifico Niccolò Copernico” di Udine.

Si intende così promuovere anche nelle scuole superiori il valore culturale e identitario dell’architettura nonché promuovere la conoscenza dell’importanza del valore sociale dell’Architettura consentendo agli studenti liceali interessati di essere accolti negli studi professionali di architettura per un breve periodo di tirocinio curricolare, in modo da orientarli a coltivare i propri interessi culturali durante gli studi universitari ed avvicinarsi alla professione dell’architetto, pianificatore, paesaggista, conservatore.

In tale ambito, alcuni allievi delle classi quarte del Liceo Copernico sono interessati ad essere accolti in Alternanza Scuola Lavoro negli studi di architettura da inizio settembre pv, per un periodo di circa 40-80 ore per allievo.

Gli architetti interessati possono rivolgersi al referente Consigliere dell’Ordine, arch. Giovanni Tubaro, anche via e-mail: giovanni.tubaro@uniud.it

Per ulteriori informazioni si rimanda ad alcuni documenti utili:

Clicca qui per scaricare la “Guida interattiva del Servizio alternanza Scuola Lavoro”.

Clicca qui per scaricare la “Carta dei diritti e dei doveri delle studentesse e degli studenti in alternanza Scuola Lavoro”.

 

10
Ago

QUADERNI DEL TERRITORIO. ARCHITETTURE E LUOGHI DEL CONTEMPORANEO. FATECI CONOSCERE LE ARCHITETTURE MERITEVOLI SUL TERRITORIO!

Cari colleghi architetti,
vi scriviamo per rendervi partecipi di un’importante iniziativa.
L’architetto Aldo Peressa è direttore e dirige la collana chiamata i Quaderni del Territorio.
I Quaderni del Territorio sono una collana di quaderni monografici, ciascuno dei quali presenta opere realizzate negli ultimi anni, selezionate su scala nazionale. Si tratta di opere di architettura, progettazione dello spazio, land art ecc., comunque opere di trasformazione del territorio e del paesaggio.

Quello che vi chiediamo cari colleghi è di aiutarci!
Ogni Quaderno comprende architetture realizzate in aree regionali o interregionali di varia estensione e rilievo.
Il Quaderno attualmente in preparazione riguarda i territori di confine: Friuli Venezia Giulia, Slovenia, Carinzia.
I lavori proposti, (realizzati negli ultimi anni) sono sempre esemplari di un modo “alto” di fare architettura, per qualità intrinseca (formale, funzionale, ambientale), frutto di ricerca, di innovazione e risultato di un “quotidiano lavoro artigianale”.
La selezione viene attuata non per tipologia, genere, autore ecc., ma per luoghi, ambiti territoriali che si possano definire “omogenei”.

Inviate e segnalate le vostre opere, i vostri lavori!
Fateci conoscere le architetture che ritenete meritevoli sul territorio; vostre o anche quelle di altri colleghi!
Una commissione composta da ottimi professionisti, l’Ordine degli Architetti di Udine e storici valuterà e selezionerà i lavori per la pubblicazione del nuovo Quaderno del Territorio.
Attendiamo i vostri lavori!!!

Grazie,
sperando in una vostra attenta partecipazione.

Ordine degli Architetti P.P.C.
della Provincia di Udine

Inviate il materiale a:

Direttore Quaderni del territorio
peressa@aldoperessa.it

Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Udine
(consigliere)
architetto@filipposaponaro.it

 

10
Ago

VISITA ALLA BIENNALE DI ARCHITETTURA 2018

Si comunica che nella riunione del Consiglio dell’Ordine svoltasi lunedì 16 Luglio scorso, in riferimento alla Circolare n. 95/2018 del CNAPPC, considerando la possibilità di acquisto di pacchetti di biglietti prepagati (n. minimo 15) si sono ipotizzate alcune date per organizzare la visita da parte degli iscritti all’Ordine alla Biennale Architettura 2018 in modo coordinato.

Si invitano pertanto i colleghi a inoltrare un messaggio di adesione all’iniziativa a (formazione.oappcud@yahoo.it) considerando come possibili giornate di visita:

– sabato 15 Settembre pv
– sabato 13 Ottobre pv
– sabato 10 Novembre pv

In seguito alla manifestazione di interesse verranno meglio precisati il programma della vista e le modalità di pagamento anticipato dei biglietti prepagati.

Clicca qui per scaricare la circolare n. 95 del CNAPPC.

10
Ago

TRIENNIO 2017 / 2019: OBBLIGHI CONNESSI ALLA FORMAZIONE CONTINUA

Ricordiamo a tutti gli iscritti che il 1 Gennaio 2017 è iniziato il secondo triennio formativo che terminerà il 31 Dicembre 2019.

 

Clicca qui per scaricare la circolare.

6
Ago

DOCUMENTI VIII CONGRESSO NAZIONALE CNAPPC 2018

Si indicano di seguito i links per poter scaricare i documenti relativi all’VIII Congresso Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori svoltosi dal 5 al 7 Luglio 2018 a Roma.

1) Contributo ai lavori delle federazione FVG
 http://www.cnappccongresso2018.it/wordpress/wp-content/uploads/Federazione_Friuli-Venezia-Giulia.pdf

2) documenti del congresso:
http://www.cnappccongresso2018.it/documenti/

3) relazioni e ospiti (in via di caricamento):
 http://www.cnappccongresso2018.it/relazioni/

13
Lug

LETTERA APERTA – NESSUNO SVILUPPO PUÒ ESSERE DEMOCRATICO, PACIFICO E SOSTENIBILE SE NON E FONDATO SULLA CULTURA

Gli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori, convinti che nessuno sviluppo possa essere democratico, pacifico e sostenibile se non è fondato sulla cultura, vogliono contribuire ad affermare un nuovo paradigma della qualità della vita urbana attraverso idee e progetti incentrati sulla cultura della costruzione di qualità” (manifesto congresso nazionale architetti ppc – luglio 2018)

Il centro storico della città di Udine sta subendo negli ultimi anni un processo di abbandono dovuto a fattori economico-culturali conosciuti. Questa tendenza dev’essere invertita prima che diventi irreversibile; urge un cambiamento, un approccio virtuoso da considerare come alternativa alle espansioni incontrollate e all’ulteriore consumo di suolo. Il centro storico non è più da considerarsi un’area circoscritta e imbalsamata, avulsa dalle dinamiche abitative e commerciali proprie della “periferia” negli anni del boom economico, ma come luogo che misura l’identità e la storia collettiva di chi vive l’intera città.

Il problema va quindi affrontato in maniera concreta attraverso analisi sociali, demografiche ed etniche che diano una diagnosi sul suo stato di salute. L’attuale scenario che si prospetta per molte realtà, tra cui la nostra regione, è quello di un invecchiamento progressivo, la significativa riduzione di popolazione urbana, la fuga dai centri storici e dai centri abitati minori.
C’è la volontà condivisa di riportare le persone al centro del progetto, in gioco c’è la qualità della vita e il futuro delle nostre città e dei nostri territori: lo spazio pubblico deve tornare ad essere protagonista come luogo dinamico di condivisione delle attività sociali e comunitarie, non deve essere spazio di risulta delle scelte economiche ed elettorali.

In particolare per la città di Udine un piano strategico, possibilmente incentrato sul centro storico, risulta indispensabile e improcrastinabile, per affrontare in maniera concreta il problema; un progetto che renda attuabili gli strumenti urbanistici finora adottati e che permetta una pianificazione del territorio lungimirante e una rigenerazione del tessuto urbano che parta dal cuore della città e che diventi volano della qualità della vita.
Per raggiungere questo virtuoso obiettivo, l’amministrazione è costretta ad assumersi il compito di farsi veicolo delle proposte, delle idee, dei suggerimenti dei portatori di interesse, che permetta alla nostra città di “rigenerarsi”.

Le accese polemiche in merito alla pedonalizzazione di via Mercatovecchio pongono in chiara evidenza come sia necessario un progetto, multidisciplinare ed a lungo termine, non solo in merito alla mobilità del centro storico, ma in generale al ruolo che potrà assumere l’intera area centrale. È opinione comune ritenere che sia necessario garantire la massima “accessibilità” al centro storico, anche se appare improbabile che ciò possa essere garantito dall’uso diffuso delle automobili private.

E’ importante sottolineare soprattutto che l’accessibilità da sola, veicolare o pedonale, non garantisce che questa parte di città sia abitata, luogo della memoria collettiva, dinamica, multifunzionale, fruita, appetibile per le attività economiche e sociali, ecologicamente sostenibile.

L’ottavo Congresso Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, appena conclusosi, ha evidenziato la necessità che l’architettura e il paesaggio vengano considerati patrimonio comune, espressione della cultura, identità e storia collettiva cui riconoscere carattere di interesse pubblico primario, alla luce delle trasformazioni ambientali e sociali in atto.
Udine nelle problematiche e nelle caratteristiche che la contraddistinguono, è analoga a molte delle città di cui gli architetti italiani hanno discusso in questi giorni. Il suo centro storico risulta una grande risorsa seppur contraddistinta da una grande fragilità.

Come Ordine degli Archetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Udine ci sentiamo parte in causa di tale processo e ci rendiamo disponibili a collaborare nell’articolazione di un piano strategico che punti a dare risultati a lungo termine, attraverso un intervento strutturale e non più straordinario e/o puntuale.

lettera Ordine

11
Lug

CHIUSURA SEGRETERIA PER SANTO PATRONO

Si comunica che giovedì 12 Luglio 2018 la Segreteria dell’Ordine resterà chiusa per la Festività dei Patroni Ermacora e Fortunato.