Comunicazioni

25
Set

ABBONAMENTO DIVISARE

L’archivio progetti DIVISARE è uno strumento di conoscenza dell’architettura che si è rivelato molto utile per il progettista contemporaneo. Dopo una pausa tecnica, a partire da luglio 2019, l’archivio progetti torna online ed è consultabile solo previa sottoscrizione di un abbonamento.

Il Consiglio dell’Ordine ritiene di sperimentare questo servizio offerto gratuitamente agli iscritti e monitorarne il livello di gradimento.

Che cosa è DIVISARE :
DIVISARE è un archivio di architettura contemporanea unico nel suo genere e un ottimo strumento di aggiornamento per i professionisti della progettazione architettonica.
Contiene oltre 30 mila schede progetto accuratamente selezionate, raccolte in oltre 20 anni di lavoro e suddivise in oltre 600 collezioni raggruppate in 10 macro aree tematiche:

1) ELEMENTS con oltre 72 raccolte tematiche e più di 7 mila progetti è il più completo compendio dedicato agli elementi che compongono un edificio.

2) CITIES oltre 5 mila progetti di edifici pubblici suddivisi i 110 raccolte ognuna delle quali dedicate ad una città diversa.

3) HOUSES oltre 8 mila progetti raccolti in 65 collezioni tematiche dedicate alla tipologia architettonica più diffusa: la casa unifamiliare. I progetti sono raccolti su base geografica ma anche in base a criteri distributivi, costruttivi o tipologici.

4) IDEAS è composto da 69 titoli di collezioni che raccolgono esclusivamente progetti non realizzati. Si tratta per lo più di progetti elaborati per concorsi di progettazione. I titoli delle collezioni sono dedicati a tipologie architettoniche ma anche a temi più astratti ed evocativi.

5) MATERIALITY è composto da 40 raccolte dedicate a descrivere la realtà materica dell’architettura e l’uso esemplare dei materiali da costruzione.

6) PLANS AND DETAILS. 20 collezioni dedicate a raccogliere elaborati grafici esemplari da PLANS OF HEALTH FACILITIES a DETAILS OF FRAMES

7) PRIVATE INTERIORS. Il mondo dell’architettura d’interni abitativa descritto in 84 collezione che raccolgono più di 8 mila progetti.

8) PUBLIC INTERIORS è composto da 36 raccolte che descrivono il mondo dell’architettura d’interni non abitativa.

9) TOPICS. Questa sezione è la più eterogenea e raccoglie i progetti in base a categorie tematiche. Le collezioni sono 88.

10) TYPES la classica suddivisione dei progetti in base alla tipologia architettonica. Le collezioni sono 103.

Questo portale consultabile come un ATLAS, (il più completo atlas dell’architettura contemporanea esistente) consente anche di effettuare ricerche in base a criteri multipli. Ad esempio: planimetrie di edifici ospedalieri realizzati in Francia negli ultimi 5 anni; oppure: esempi di facciate schermate con elementi lamellari realizzate in Italia tra il 2009 e il 2019.

Sito: https://divisare.com

Per richiedere l’attivazione dell’abbonamento cliccare sul seguente link: https://divisare.com/subscriptions

20
Set

VARIAZIONE INDIRIZZO E MAIL SEGRETERIA DELL’ORDINE

Si comunica che gli indirizzi di posta elettronica dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della provincia di Udine sono variati a seguito della riorganizzazione del servizio AWN da parte del CNAPPC.

Il nuovo indirizzo di posta elettronica istituzionale è: architetti@udine.archiworld.it

infoudine@awn.it : nuovo indirizzo info@udine.archiworld.it

Rimane invariato l’indirizzo P.E.C. dell’Ordine: oappc.udine@archiworldpec.it

3
Set

ARTICOLO PROGETTO FTTH SVILUPPO RETE FIBRA OTTICA OPEN FIBER UDINE

Pubblichiamo il link relativo ad un articolo apparso su un quotidiano nazionale, che interessa la città di Udine e territori limitrofi, in merito al progetto FTTH per lo sviluppo della rete di telecomunicazione con la nuova infrastruttura interamente in fibra ottica del player infrastrutturale Open Fiber.

https://www.ilsole24ore.com/art/stare-passo-i-tempi-grazie-fibra-ACy8Exb

30
Lug

CHIUSURA SEGRETERIA PER FERIE

Si informano gli iscritti che la Segreteria dell’Ordine resterà chiusa per ferie estive del personale da giovedì 8 a venerdì 30 agosto 2019 compresi.

26
Lug

LINEE GUIDA PER IL BICIPLAN DEI COMUNI E DELLE UTI

Sono state approvate con Decreto del direttore del servizio dei Lavori Pubblici, infrastrutture di trasporto e comunicazione le linee guida per il Biciplan dei Comuni e delle UTI.

Il documento approvato costituisce un elemento fondamentale di indirizzo e di supporto agli enti locali per la loro pianificazione e programmazione ai sensi della legge regionale 23 febbraio 2018 n. 8 “Interventi per la promozione della nuova mobilità ciclistica sicura e diffusa”, che introduce lo strumento del Biciplan come quadro integrato e coerente di ‘azioni’ di diversa natura e complessità tutte orientate a fare della bicicletta un mezzo di trasporto utilizzato negli spostamenti quotidiani.

Per scaricare il documento collegati al sito: https://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/infrastrutture-lavori-pubblici/infrastrutture-logistica-trasporti/news/2019_003.html

17
Lug

ALBO TELEMATICO IMPRESE QUALIFICATE

Si comunica che Irisacqua S.r.l. ha pubblicato l’avviso per la creazione di un albo di operatori economici per gli affidamenti dei servizi tecnici, su piattaforma telematica.

Le principali informazioni sono le seguenti:

  • Titolo bando/avviso: ALBO TELEMATICO IMPRESE QUALIFICATE SERVIZI TECNICI
  • Validità: dal 31/07/2019
  • Riferimento procedura: E00004
  • Stato: Iscrizione aperta

Si inoltra di seguito il link ove lo stesso è pubblicato: https://appalticontratti.irisacqua.it/PortaleAppalti/it/ppgare_oper_ec_bandi_avvisi.wp
Per poter effettuare l’iscrizione (gratuita) è necessario registrarsi alla piattaforma.
Le istruzioni e i manuali sono disponibili nella sezione Informazioni.

9
Lug

CHIUSURA SEGRETERIA PER SANTO PATRONO DI UDINE

Si comunica che la Segreteria dell’Ordine resterà chiusa VENERDI’ 12 LUGLIO 2019  per la ricorrenza
del Santo Patrono della città di Udine (Ermacora e Fortunato).

 

 

3
Giu

GUIDA CNAPPC: “LA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DEGLI STUDI PROFESSIONALI”

Pubblicazione “La sostenibilità economica degli studi professionali. Il futuro degli studi di architettura in Italia tra aggregazioni e fiscalità” a cura di Sandro Feole, edita dal Consiglio Nazionale Architetti PPC.
Il documento sintetizza elementi statistici, concettuali, economici e presuntivi con la principale finalità di costruire percorsi di possibili soluzioni di aggregazione tra professionisti nonché di altri approfondimenti anche personali.
Molti elementi sono stati costruiti prendendo a base i dati statistici che vengono di volta in volta citati, giungendo a rielaborazioni che sono state effettuate per migliorare l’identificazione del target di riferimento e soprattutto per costruire i modelli adeguati a stimolare valutazioni di economicità del target. Nei casi in cui i dati raccolti dalle varie fonti non risultavano compatibili per periodo storico (anni diversi di rilevazione statistica) si è provveduto a presumere la validità degli stessi nel tempo, (es. composizione del profilo di addetti negli studi). Per i dati economici medi (fatturato o reddito pro capite), si è provveduto a ricercare elementi recenti, affinché fossero più vicini al nuovo contesto economico che la crisi congiunturale e di settore 2008-2015, ha generato.

Clicca qui per scaricare la guida.

3
Giu

GUIDA CNAPPC: “OSSERVATORIO SULLA PROFESSIONE ARCHITETTO, CNAPPC – CRESME”

Da alcuni anni il CNAPPC, in collaborazione con il Cresme, realizza periodicamente un’indagine sullo stato della professione di architetto in Italia: l’Osservatorio Professione Architetto. La struttura della ricerca è evoluta nel corso del tempo, basandosi comunque sempre su alcuni elementi base: le statistiche demografiche degli Ordini provinciali e del Consiglio nazionale, lo studio delle statistiche sui redditi e sui volumi d’affari (fonti Inarcassa e Agenzia delle entrate), le statistiche universitarie e delle abilitazioni professionali (fonte MIUR), le statistiche sull’inserimento occupazionale dei neolaureati (Almalaurea). I dati sono poi comparati con quelli relativi agli architetti degli altri paesi europei e alle altre categorie professionali italiane.
In questo modo vengono descritte le caratteristiche dell’attività svolta, gli scenari di mercato, le condizioni operative, la realtà degli studi di architettura, le prospettive e le aspettative dei professionisti.
Per alcune edizioni l’Osservatorio ha operato la sua indagine sulla base dei dati di alcuni Ordini provinciali esaminati a turno. A partire dalla quarta edizione, quella del 2014, il criterio di indagine ha assunto un respiro più ampio, attraverso la compilazione on line, da parte degli architetti sparsi in tutto il paese, di un questionario elaborato dal CNAPPC.
L’Osservatorio è uno strumento importante per conoscere in dettaglio le problematiche della professione e per individuare i percorsi da scegliere per una corretta evoluzione della propria attività.

Ulteriori informazioni: http://www.awn.it/professione/osservatori/osservatorio-professione

3
Giu

GUIDA CNAPPC: “LAVORARE ALL’ESTERO”

Lavorare in contesti culturali diversi può essere una sfida non facile. Per questo il Cnappc pubblica la guida “Lavorare all’estero” a cura del suo Dipartimento Esteri. La guida è rivolta agli architetti italiani che intendono lavorare all’estero e sarà costantemente aggiornata e arricchita nel tempo, anche con l’aiuto degli iscritti agli ordini provinciali, in particolare di quelli che lavorano o hanno lavorato all’estero e che vorranno condividere le proprie esperienze.

L’internazionalizzazione è la chiave del successo per tutte le attività economiche, poiché offre potenzialità di crescita e varietà delle condizioni di mercato. Gli studi di progettazione non costituiscono, in tal senso, una eccezione. Quando un’attività sta crescendo in ambito locale è ragionevole ampliarne il mercato per evitare di saturare le proprie opportunità dove si è già presenti. Essere attivi in più paesi permette, in alcuni casi, di usufruire di congiunture economiche più favorevoli e aumentare la propria resilienza, essendo meno esposti ai fattori esterni propri di un unico mercato.

Il Dipartimento Esteri, coordinato da Livio Sacchi, Consigliere del CNAPPC, si avvale di un GO, Gruppo Operativo (composto da Francesco Aymonino, Domenico Catania, Alessandra Morri, Marco Pagani, Marialisa Santi e Giammario Volatili) e di un GdL, Gruppo di Lavoro (Mirva Bertan, Giorgio Cerrai, Antonio Cinotto, Cristiano Ferrari, Giovanni Fusco, Alessandro Izzi, Ileana Moretti, Antonino Raimondo e Gaetano Tornabene). Il rappresentante dell’Ufficio di Presidenza è Giuseppe D’Angelo.

Clicca qui per scaricare la guida “Lavorare all’estero”